LA PREGHIERA

Siamo abituati a considerare il momento della preghiera un periodo di tempo in cui possiamo permettere a Dio di conoscerci, liberarci dai nostri pesi e portare tutto a Lui ricchi di speranza e devozione. Oltre a tutto questo, che Dio nella sua infinita misericordia fa, non dobbiamo dimenticare che con la preghiera il Signore mostra se stesso, si fa conoscere e ci permette di ammirare la sua immensa grazia e pazienza, il suo amore smisurato e la sua premura costante per noi. Il Padre ha donato il suo unico figlio per l’umanità, per salvarla e, nonostante questo gesto, ha continuato ad amarci e benedirci con la possibilità di instaurare una relazione profonda con lui. Per ottenere questo rapporto e parlare con Dio , creando un vero e proprio ponte di comunicazione tra noi e Lui, non servono parole complesse, metafore, giri di parole inutili. Il Signore ama la semplicità con cui noi amiamo Lui e la sincerità di cuore. Pregare Dio non vuol dire rispondere ad un impulso occasionale quando siamo in difficoltà, è un vero e proprio stile di vita che piano piano ci cambia e ci fa crescere nella fede. Il Signore vuole che non smettiamo mai di pregare e andare a Lui, solo così stretti a Lui i nostri desideri e le nostre scelte saranno in linea con la visione di Dio e la Sua volontà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *